Covid 19: ripartire con grinta

A cura di Cinzia Marino – Operatrice olistica specializzata in trattamenti benessere- Kobido Therapist         

I CONSIGLI CHE VENGONO PROPOSTI NELL’ ARTICOLO NON SOSTITUISCONO IL PARERE DEL MEDICO.   

“Beato colui che sereno, senza pianto intesse la trama del giorno.” Alcmane

 Cari lettori,

Vi piacerebbe ritrovare serenità, forza ed energia?

Questo periodo di quarantena è stato un momento molto difficile per molti di noi.

Se da un lato la forzata reclusione ha disegnato nuovi equilibri all’interno delle mura domestiche facendo riscoprire o riaffiorare capacità inespresse o sopite, dall’altro la massiva, invadente e contrastante informazione mediatica ci ha reso più fragili alimentando nella nostra mente paure, dubbi e rabbia.

Bisogna ritrovare forza e buonumore per incrementare la lucidità e l’intuito

Oggi e nelle prossime settimane Vi darò qualche consiglio per ritrovare benessere e liberarci dalle tossine accumulate sul piano olistico che vede coinvolti corpo, mente e spirito.

Il buonumore rende giovani, potenzia le difese immunitarie, e prolunga la vita riducendo il rischio di mortalità. Numerose sono le ricerche scientifiche che lo dimostrano.

Uno studio di Harvard dal titolo “Nurses Health Study” pubblicato American Journal of Epidemiology,  condotto su 70 mila persone ha evidenziato che chi vede tutto nero ha tra il 15 e il 50% di possibilità in più di essere vittima di eventi cardiovascolari, infezioni, e perfino tumori.

Covid 19: ripartire con grinta. Ma come si conquista il buonumore?

Il nostro umore, può essere condizionato positivamente grazie all’azione di profumi che agiscono sul nostro cervello, oppure sfruttando le proprietà di alcune erbe officinali o ancora alimenti che favoriscono la sintesi dei neurotrasmettitori che ci danno felicità.

La pratica dello yoga e di alcune tecniche di respirazione yogica possono essere utili per spazzare via tristezza e pensieri cupi.

Doccia Frizzante

La doccia frizzante alterna getti di acqua calda e fredda.

Adottare questa pratica quotidianamente riattiva la circolazione, da una sferzata rigenerante che spazza via i cattivi pensieri e le tossine del corpo.

Si inizia con uno getto caldo la cui temperatura dipende dal nostro personale livello di confort, e si passa poi a quello fresco per un massimo di 15 /30 secondi.

Alternare freddo/caldo per almeno 4 volte.

La doccia in tal guisa causa una vasocostrizione che determina un’energia propulsiva nella circolazione con un effetto paragonabile a quello di una corsetta scacciapensieri.

Oli essenziali

L’olio essenziale di ylang ylang è antidepressivo ed euforizzante.

Il suo aroma stimola le ghiandole surrenali, fondamentali per la vitalità, senza eccitare il sistema nervoso.

Se al mattino ci sentiamo stanchi, privi di energia, irritabili con uno persistente stato di tensione, ricorriamo all’aromaterapia annusando 2 gocce di olio essenziale su un fazzoletto oppure tre gocce in 2 cucchiai di olio di cocco, di mandorle o di sesamo da applicare sulla pelle umida dopo la doccia

Parimenti se nelle ore serali, un’intensa giornata di smart working, ha rovinato il nostro umore, versiamo 6 gocce di olio nella vasca da bagno e restiamo immersi in totale relax per almeno 15 minuti.

Frutta secca

Mangiare un cucchiaino di arachidi al naturale al giorno.

Le arachidi contengono sia tirosina, un aminoacido che favorisce la formazione della dopamina il neurotrasmettitore della felicità, sia triptofano utile per la sintesi della serotonina, l’ormone del buonumore.

Infuso rilassante

Prepariamo un infuso di melissa.

Questa pianta, dal sapore di limone, riduce gli effetti dello stress e rasserena.

In particolare, quando l’ansia si ripercuote su intestino e testa, generando mal di testa persistenti e dolori gastrointestinali (colite, ecc.), l’assunzione della melissa permette di contrastare la tensione. 

Secondo Paracelso (medico, alchimista e astrologo svizzero, 1493-1541) la melissa era un elisir di lunga vita per la sua capacità di rallegrare il cuore e ravvivare l’immaginazione.

Santa Ildegarda di Bingen (monaca cristiana, scrittrice, mistica e teologa tedesca, 1098-1179) la consigliava per infondere allegria.

Si può acquistare in erboristeria sfusa o in comode bustine.

Il tempo di infusione è di 5, max 7 minuti.

Respirazione a narici alternate

La respirazione a narici alternate è una tecnica dello yoga che ha un profondo effetto calmante sulla mente, aiuta ad eliminare lo stress, è come un vento benefico che riporta il sereno. Grazie alla respirazione a narici alternate è possibile alimentare uno specifico emisfero del cervello, stimolando così le sue funzionalità.

 

Questa respirazione fa arrivare ossigeno in modo equivalente sia all’emisfero destro sognatore e fantasioso, sia a quello sinistro razionale e calcolatore. In realtà la nostra respirazione normale è già a narici alternate; istintivamente, ogni due o tre ore, invertiamo la respirazione fra una narice e l’altra, e solo per brevissimi periodi durante la giornata respiriamo con entrambe le narici.

 

Ricerche moderne hanno infatti dimostrato che molti disturbi funzionali cronici (asma, disfunzioni viscerali, ulcera gastrica, dismenorrea, ernia iatale, colite, stitichezza, ecc…) sono correlati alla prevalenza permanente di una sola narice, dovuta a deviazioni del setto nasale o ad altre cause di ostruzione.

 

iI principali benefici della respirazione a narici alternate sono:

 

  • Favorire l’equilibrio mentale ed emotivo;

 

  • Calmante e purificante i nervi;

 

  • Migliorare le funzionalità digestive e il sonno;

 

  • Aumentare la vitalità del sistema nervoso;

 

  • Eliminare l’ansia e lo stress;

 

  • Favorire la calma, il rilassamento e la chiarezza mentale.

 

 Sediamoci in una posizione comoda, in un ambiente tranquillo, privo di rumori, o con il sottofondo di una musica rilassante e avvolgente.

 

Svuotiamo i polmoni, e con un dito della mano destra chiudiamo la narice sinistra, inspirando dalla destra; con il pollice della destra, chiudiamo la narice destra, inspirando dalla sinistra.

Ripetere alternando i movimenti.

A presto!